Apri il menu principale

Lume del Ciel, ch'in dubbio oggi tenete

Angelo Di Costanzo

L Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Lume del Ciel, ch'in dubbio oggi tenete Intestazione 21 ottobre 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Angelo Di Costanzo


[p. 125 modifica]

VI1


Lume del Ciel, ch’in dubbio oggi tenete,

[p. 126 modifica]

     Come debba chiamarvi il Mondo errante
     Se donna o dea, poichè di tali e tante
     Oltr’ogni uso mortal grazie splendete:
5In me, cui vera immortal dea parete
     All’andare, alla voce, ed al sembiante,
     Vince il desio, che vuol che di voi cante,
     Il timordi non dir quel che voi siete.
Così mi taccio; e già, perchè memoria
     10Dell’esser vostro in versi io non ordisco,
     Non sia però minor la vostra gloria,
Nè il merto mio, se quel chè non ardisco
     Cantar, nel cor, come in secreta istoria,
     Qual vera dea v’adoro e riverisco.