Apri il menu principale
Giovanni Boccaccio

XIV secolo L Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura Le parole soavi e 'l dolce riso Intestazione 2 ottobre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Giovanni Boccacci


[p. 299 modifica]

     Le parole soavi e ’l dolce riso,
La treccia d’oro che ’l cor m’ha legato
E messo nelle man che m’hanno ucciso
4Già mille volte e ’n vita ritornato,
     Di nuovo m’hanno sì ’l petto infiammato,
Che tutto ’l mio desire al vago viso
Rivolto s’è, ed altro non m’è grato
8Che di vederlo e di mirarlo fiso.
     In quel mi par veder quant’allegrezza
Che fa beati gli occhi de’ mortali
11Che si fan degni d’eterna salute:
     In quel risplende chiara la bellezza
Che ’l cielo adorna e che m’impenna l’ali
14All’alto voi con penne di virtute.