Apri il menu principale
Cino da Pistoia

XIV secolo G Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura La grave udienza degli orecchi miei Intestazione 16 luglio 2016 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime (Cino da Pistoia)


[p. 97 modifica]

     La grave udienza degli orecchi miei
M’have sì piena di dolor la mente,
Che ’l mio cor, lasso!, doglioso si sente
Involto di pensier crudeli e rei;
     5Però che mi fu detto da colei,
Per cui speravo viver dolcemente,
Cose che sì m’angoscian duramente,
Che per men pena la morte vorrei;
     E sarebbemi assai meno angosciosa
10La morte della vita ch’io attendo,
Poiché l’è piena di tanta tristizia;
     Chè là ond’io credevo aver letizia
Pena dato m’è or sì dolorosa,
Che mi distrugge e consuma languendo.