Apri il menu principale

La Cortigiana (1525)/Atto secondo/Scena ventiquattresima

Atto secondo
Scena ventiquattresima

../../Atto secondo/Scena ventitreesima ../../Atto secondo/Scena venticinquesima IncludiIntestazione 30 maggio 2008 75% Teatro

Atto secondo - Scena ventitreesima Atto secondo - Scena venticinquesima

Maestro Andrea e Grillo.

Maestro Andrea
Questa novella non è nel Boccaccio! O che ladra cosa, eh, eh, eh, ah, ah, ah! El coronare de l’Abbate di Gaeta non fu niente, ancora ch’egli andassi su lo Elefante; né quante ciance si fecion mai in Palazzo al buon tempo, agiongono a questa.
Grillo
O che da ben tristo è questo Zoppino; oh, gli è el suttile impiccato! Vede come si mostra d’essere un altro, e messer mescolone s’è posto a sedere e sta saldo come un edificio.
Maestro Andrea
Andiamoli presso e ascoltiamo ciò che li dice el Zoppino reverendissimo.