Apri il menu principale
../capitolo_8

../capitolo_10 IncludiIntestazione 10 settembre 2012 75% Da definire

capitolo 8 capitolo 10
[p. 562 modifica]

Venuta e potenza del Messia.

9  IL popolo che camminava nelle tenebre, ha veduta una gran luce; la luce è risplenduta a quelli che abitavano nella terra dell’ombra della morte1.

2 Tu hai moltiplicata la nazione, tu gli hai accresciuta l’allegrezza; essi si son rallegrati nel tuo cospetto, come l’uomo si rallegra nella ricolta, come altri festeggia quando si spartiscono le spoglie.

3 Perciocchè tu hai spezzato il giogo del quale egli era caricato, e la verga con la quale gli erano battute le spalle, e il bastone di chi lo tiranneggiava, come al giorno di Madian.

4 Conciossiachè ogni saccheggiamento di saccheggiatori sia con istrepito e tumulto; e i vestimenti son voltolati nel sangue; poi sono arsi, e divengon pastura del fuoco.

5 Perciocchè il Fanciullo ci è nato, il Figliuolo ci è stato dato2; e l’imperio è stato posto sopra le sue spalle3; e il suo Nome sarà chiamato: L’Ammirabile4, il Consigliere, l’Iddio forte5, il Padre dell’eternità, il Principe della pace6.

Vi sarà senza fine accrescimento d’imperio e di pace, sopra il trono di Davide, e sopra il suo regno7; per istabilirlo, e per fermarlo in giudicio, e in giustizia, da ora fino in eterno. La gelosia del Signor degli eserciti farà questo.

Minaccie contro al regno d’Israele.

7 IL Signore ha mandata una parola contro a Giacobbe, ed ella caderà sopra Israele.

8 E tutto il popolo la saprà; efraim, e gli abitanti di Samaria, i quali dicono con superbia, e con grandigia di cuore;

9 I mattoni son caduti, ma noi edificheremo di pietre pulite; i sicomori sono stati tagliati, ma noi li muteremo in cedri.

10 Quando adunque il Signore avrà innalzati i nemici di Resin sopra lui, farà anche muovere alla mescolata i nemici d’Israele:

11 I Siri dall’Oriente, i Filistei dall’Occidente; ed essi divoreranno Israele a piena bocca. Per tutto ciò la sua ira non si racqueterà; anzi la sua mano sarà ancora stesa.

12 E perchè il popolo non si sarà convertito a colui che lo percuote8, e non avrà ricercato il Signor degli eserciti,

13 Il Signore riciderà in un medesimo giorno da Israele il capo e la coda, il ramo ed il giunco.

14 L’anziano e l’uomo d’autorità sono il capo; e il profeta che insegna menzogna è la coda.

15 E quelli che predicano beato questo popolo saranno seduttori, e quelli [p. 563 modifica]d’infraesso che si persuadono d’esser beati saranno distrutti.

16 Perciò, il Signore non prenderà alcun diletto ne’ giovani di esso, e non avrà pietà de’ suoi orfani, nè delle sue vedove; perchè tutti son profani e maligni; ed ogni bocca parla cose vituperose. Per tutto ciò l’ira sua non si racqueterà; anzi la sua mano sarà ancora stesa.

17 Perciocchè l’empietà arderà come un fuoco, divorerà le vepri ed i pruni, e si accenderà negli alberi più folti del bosco, e quelli se ne andranno a viluppi, come si alza il fumo9.

18 Per l’indegnazione del Signor degli eserciti la terra scurerà, e il popolo sarà come l’esca del fuoco; l’uomo non risparmierà il suo fratello;

19 Anzi strapperà a destra, e pure avrà fame; e divorerà a sinistra, e pur non sarà saziato; ciascuno mangerà la carne del suo braccio10.

20 Manasse divorerà Efraim, ed Efraim Manasse; benchè sieno insieme contro a Giuda. Per tutto ciò l’ira sua non si racqueterà; anzi la sua mano sarà ancora stesa.