Apri il menu principale

Il buon Guerrier, che a vendicar la morte

Francesco Maria Gagnani

I Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Il buon Guerrier, che a vendicar la morte Intestazione 4 marzo 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri


[p. 194 modifica]

DELL’ABB. FRANCESCO MARIA GAGNANI.


Il buon Guerrier, che a vendicar la morte
     De’rari Amici presso a Tebe uccise
     L’orribile serpente, e a lui recise,
     Il vasto capo, in un pietoso, e forte;
5I denti alla futura ignota sorte
     Sparse dell’angue, che in vendetta ancise
     E squadre nascer vide in strane guise

[p. 195 modifica]

     Tra sè nemiche, e nate appena e morte,
Così da semi d’un amor, ch’estinse
     10Ragion in me, d’alti pensieri amica
     Turba poi nacque che al mio cor si strinse;
Ma del vario desir fatta nemica,
     Cadde sul campo, ond’io non so chi vinse
     Se la Ragion, o se la fiamma antica.