Il Canzoniere (Bandello)/Alcuni Fragmenti delle Rime/XXIV - Di te non so se mi lamenti, Amore

XXIV - Di te non so se mi lamenti, Amore

../XXIII - Donna, cui Donna uguale ../XXV - Non sa che cosa sia IncludiIntestazione 11 luglio 2013 75% Poesie

XXIV - Di te non so se mi lamenti, Amore
Alcuni Fragmenti delle Rime - XXIII - Donna, cui Donna uguale Alcuni Fragmenti delle Rime - XXV - Non sa che cosa sia

 
Di te non so se mi lamenti, Amore,
e pur mi par cagion’ averne assai,
o de’ begli occhi, e lor ardenti rai,
onde nel mondo acquisti tant’onore.

Di lor che posso dir, se non ch’ardore5
m’instillan con tormenti ed aspri guai,
né ponno sofferir ch’un’ora mai
libero viva e senz’incendio il core?

Tu il vedi, e sai che ’l mio bruciar a gioco
piglia madonna, e piange un can perduto,10
né di pietá ver me mai mostrò segno.

Lasso, i’ son morto in tanta fiamma e fuoco.
Ma chi mi piange? Chi mi porge aiuto?
E fa Madonna un can del pianto degno.