Apri il menu principale

Già distendea questa del Tebro antica

Giovanni Battista Ciapetti

G Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Già distendea questa del Tebro antica Intestazione 26 agosto 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Gio. Battista Ciapetti


[p. 109 modifica]

IV


Già distendea questa del Tebro antica
     Donna real la sanguinosa mano
     Oltre il mar d’Oriente, e l’Oceano;
     Cui varcar parve ad Ercole fatica.
5Di pace quindi, e di pietade amica,
     Chiuso il tempio a Quirino, il tempio a Giano,
     Il sacro asilo aperse in Vaticano,
     Alla stirpe d’Adamo al Ciel nemica.
Poichè in abito umìl rasa la chioma,
     10Senza l’elmo, e la spada andar la vede
     Africa, ed Asia, che da lui fu doma:
Riprende l’armi, e la vendetta crede
     Far, che pria la dovea, non or che Roma
     Ha nel Ciel, non che in Terra imperio e sede,