Apri il menu principale

Ecco Amore: ecco Amor. Sia vostro incarco

Cornelio Bentivoglio d'Aragona

E Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 29 giugno 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Cornelio Bentivoglio


[p. 58 modifica]

MARCH. CORNELIO BENTIVOGLIO.


I


Ecco Amore: ecco Amor. Sia vostro incarco;
     Occhi, chiudere il passo al Nume audace,
     Che a turbarmi del sen la cara pace
     Sen vien di sdegni e di saette carco.
5Ecco Amore: ecco Amor. Vedete l’arco,
     Che mai non erra e la sanguina face:
     Già la scuote la vibra e già mi sface:
     Occhi... Ah voi non chiudeste a tempo il varco.
Ei già mi porta al sen crudele affanno,
     10E dell’error ch’è vostro, o lumi, intanto
     Il tormentato cor risente il danno.
Ma d’irne impuni non avrete il vanto;
     Poichè, in questo sol giusto, Amor tiranno
     Se il core al fuoco, e voi condanna al pianto.