Discussioni pagina:Guasti - Sigilli pratesi.djvu/28

Aggiungi argomento
Discussioni attive

Ciao @Fabio Bonechi, ricordati di usare {{ct|}} invece di {{center|}}, ho corretto le due pagine precedenti. Rimuovi anche tutti gli "accapo".

praticamente:

detto uficio et paghi al Camarlingo nostro, per pena, in tutto soldi dieci di danari.

{{center|7. ''Se alcuno arà figliuolo che facci arte , si deba fare giurare al nostro Brieve.''}}

Anchora, se veruno di questa arte arà figliuolo che facci arte di becheria,

diventa:

detto uficio et paghi al Camarlingo nostro, per pena, in tutto soldi dieci di danari.
{{ct|t=1|v=1|7. ''Se alcuno arà figliuolo che facci arte , si deba fare giurare al nostro Brieve.''}}
Anchora, se veruno di questa arte arà figliuolo che facci arte di becheria,

bye Divudi85 (disc.) 23:13, 5 ott 2017 (CEST)

Discussioni pagina:Guasti - Sigilli pratesi.djvu/28Modifica

Grazie mille.

Presterò attenzione alla prossime pagine.

Fabio Bonechi (disc.) 11:15, 9 ott 2017 (CEST)

Ritorna alla pagina "Guasti - Sigilli pratesi.djvu/28".