Discussione:L'Ave

Discussioni attive
Informazioni sulla fonte del testo
L'Ave
Edizione 
Arturo Zardini, Canti Friulani, Firenze, Mignari 1930, pag.44
Fonte 
Fonte cartacea
Tradotto da 
Giulirui
SAL 
Versione cartacea a fronte non presente

SAL 75% 75%.svg (06 febbraio 2010)

  • Fonte: fonte indicata e attendibile
  • Completezza: testo completo
  • Formattazione: testo formattato correttamente
  • Riletture: testo non rileggibile per mancanza di scansioni a fronte


Progetto di riferimento 
CantaStoria


Note sulla dataModifica

Nel 1925 su un numero speciale della Soc. Filologica Friulana - dedicato a Zardini - il Segretario e suo amico Ercole Carletti la collocava nelle composizioni del dopo conflitto, secondo Franco Colussi in "Un salut 'e Furlanie" Ediz. Pizzicato di Udine anno 1998, data la composizione: 1923 (citando Carletti), riportando però anche la data della sola composizione musicale (secondo Fornasir): 1912 - 1915.

Ora, escludendo il 1923, in quanto mio nonno cessava di vivere all'inizio di quell'anno (04 gennaio), ritengo che in base a notizie tramandatemi da mia nonna e mia madre, la composizione musicale risalga senza ombra di dubbio tra gli anni 1912 e 1915 e che il testo sia stato composto tra il 1920 e il 1922. Tutto ciò accade anche in altre sue opere, ma ti posso assicurare che se le date sono così, purtroppo non c'è nulla da fare, ti faccio presente che al mattino del 21 maggio 1915, Zardini e gli altri pontebbani dovettero abbandonare subito il paese con una sola valigia o sacco da montagna, tutti i beni materiali rimasero alla mercè dei soldati italiani prima e di quelli austriaci poi (27 ott. 1917), al loro rientro i profughi non trovarono ne' case e ne' quanto avevano precedentemente lasciato (spartiti, ecc. compresi). Utente:Giulirui

Ritorna alla pagina "L'Ave".