Di dicembre vi pongo in un pantano

Cenne da la Chitarra

Aldo Francesco Massera XIII secolo/XIV secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu sonetti Di dicembre vi pongo in un pantano Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Di novembre vi metto in un gran stagno Uom può saper ben fisica e natura
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XVII. Cenne dalla Chitarra d'Arezzo
[p. 181 modifica]

XIII

Dicembre.

Di dicembre vi pongo in un pantano
con fango, ghiaccia ed ancor panni pochi;
per vostro cibo fermo, fave e mochi;
4per oste abbiate un troio maremmano;
un cuoco brutto, secco, tristo e vano,
che vi dia colli guasconi, e quei pochi:
e qual, tra voi, allumi dadi o rocchi
8tenuto sia come tra savi un vano.
Panni rotti vi do ed imbrillati;
appresso questo, ogni uomo in capegli,
11bottazzi di vin montanar fallati.
E chi vi mira si si meravegli,
vedendovi si brutti e rabbuffati,
14tornando in Siena cosí bei fancegli.