Apri il menu principale
Cino da Pistoia

XIV secolo D Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura Deh!, non mi domandar perch’io sospiri Intestazione 19 agosto 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime (Cino da Pistoia)


[p. 123 modifica]

     Deh!, non mi domandar perch’io sospiri;
Ch’io ho teste una parola udita,
E svariato ha tutti i miei desiri:
Fuor della terra la mia donna è gita;
     Ed ha lasciato me n pene e martìri5
Col cuore afflitto; e gli occhi l’han smarrita.
Parmi sentir che or mai la morte tiri
A fine, oh lasso!, la mia grave vita.
     Rimaser gli occhi di lor luce oscuri
Sì ch’altra donna non posso mirare;10
Ma, credendogli un poco rappagare,
     Veder fo loro spesso gli usci e’ muri
Della casa u’ s’andaro a innamorare
Di quella che lo cor fa sospirare.