Cosima/Bibliografia

Bibliografia

../Note ../Appendice IncludiIntestazione 20 agosto 2021 100% Da definire

Note Appendice
[p. 183 modifica]

BIBLIOGRAFIA DEGLI SCRITTI DI GRAZIA DELEDDA

NEL SECONDO PERIODO DELLA VITA RACCONTATA IN «COSIMA»

(1888-1899)


Sangue sardo (1888): in «Ultima moda».

L’on. avv. Antonio Scano di Cagliari ne possiede il manoscritto con la nota autografa: «Questo è il primo racconto scritto e pubblicato da G. D.» con a fianco un piccolo disegno, anche di mano della piccola Grazia, che forse rappresenta la casetta paterna di Nuoro. Oltre questo, lo Scano, che è un vecchio amico dei Deledda e che protesse la piccola scrittrice nei suoi primi passi, conserva numerosi manoscritti dei primi tempi, tra i quali è forse qualche pagina rimasta inedita. Dello stesso Scano è da leggere con frutto, per quanto riguarda l’ambiente nuorese e i primi tentativi d’arte della D., il bel volume Viaggio letterario in Sardegna, Ed. Campitelli, Foligno, 1932. Vedi anche Il primo passo di L. M. Personé, Ed. Nemi, Firenze, 1930, pp. 113-120.


La pesca miracolosa (1889): in «La Sardegna», quotidiano di Sassari.


Il Castello di San Loor, stesso anno, ivi.


Stella d’Oriente, in «Avvenire di Sardegna», quotidiano di Cagliari, stesso anno, con lo pseudonimo Ilia di Saint Ismail. Stampato poi in volume presso la Tipografia dello stesso giornale.


[p. 184 modifica]

a) Variata e dispersa collaborazione — novelle, racconti, bozzetti, tradizioni, leggende, poesie — in riviste e giornali del tempo, in Sardegna e nel Continente: e specialmente in «Bohème goliardica» di Cagliari e nella citata «Ultima moda» di Roma (1889): in «Natale Sardo», numero unico, Sassari, stesso anno.


Nell'azzurro - Memorie infantili. Ed. Trevisini, Milano, 1890.


Amore regale. Ed. Perino, Roma, 1891. (Come Appendice allo stesso: Amore lontano, dal giornale d’una pittrice. Sull'Angri, da «Stella d’Oriente»).


Fior di Sardegna. Ed. Perino, Roma 1891.


La Regina delle Tenebre. Ed. Origlia, Torino, 1892. Amori fatati, La leggenda nera, Il ritratto: come Appendice a Il sorriso della vergine, romanzo di Paolo Féval, Ed. Perino, Roma, 1892. Sulle montagne sarde [racconto di banditi]: come Appendice a Potessi farlo rivivere!, romanzo di Vittorio Bersezio, Ed. Perino, stesso anno.


Tradizioni popolari di Nuoro, nella rivista «Tradizioni popolari italiane», Roma, 1893.


b) Collaborazione varia in «Vita Sarda» di Cagliari e in «Sardegna artistica» di Sassari (1892-1893).


10° Racconti Sardi. N. 3 della «Biblioteca Sarda», ed. Giuseppe Dessì, Sassari (1894), dedicati ad Angelo De Gubernatis. Raccoglie un racconto del 1891: Il Mago; tre racconti del 1892: Di notte, Ancora magie, Romanzo minimo; quattro racconti senza data: La Dama bianca, In sartu (nell’ovile), Il padre, Macchiette.


11° Anime oneste. Pref. di R. Bonghi. Ed. Cogliati, Milano, 1896. [Di questo volume uscì la traduz. francese col [p. 185 modifica]lo Ames honnêtes, a cura di Fanny Rivière, Ed. Efflantin, Lione 1899].


c) Collaborazione in «Vita italiana» di Roma, 1895.


12° La via del male. Ed. Speirani, Torino 1896. [Traduz. francèse di G. Hérelle, Ed. Calman-Lévy, Parigi, 1908. Ristampato dai Fratelli Treves, Milano, 1916].


13° Paesaggi sardi. - Poesie. Ed. Speirani, Torino, 1896. (I primi versi della D., Alto meriggio, pubblicati in «Bohème goliardica», risalgono al 1889). Quattro poemetti: Paesaggi di smeraldo - di madreperla - di granito - di corallo.


14° Il tesoro. Ed. Speirani, Torino, 1897. [Riveduto e corretto dall'A., fu ristampato dai Fratelli Treves, 1928].


15° Le tentazioni. - Novelle. (I Marvu, Un piccolo uomo, L’assassino tra gli alberi; Zia Jacobba, Donna Jusepa, Le tentazioni, Nel regno delle pietre). Ed. Cogliati, Milano, 1898. [Nel 1903 ne uscì una traduz. tedesca a cura di E. Muller Roder, Ed. Bibliot. Univ. di Lipsia, con una lettera-prefazione di G. D.].


16° L’ospite. Ed. Cappelli, Rocca San Casciano, 1898.


d) Collaborazione in «Piccola rivista» di Cagliari, 1898.


17° Racconti per ragazzi: Giaffah, novella; Nostra Signora del Buon Consiglio, leggenda sarda; Le disgrazie che può causare il danaro, favola; I tre talismani, fiaba: quattro librettini della collezione «Per il mondo piccino», Ed. Sandron, Palermo, 1899.


18° La giustizia. Ed. Speirani, Torino, 1899. [Rist. dai Fratelli Treves nel 1929].