Compar, che tutto tempo esser mi soli

Lippo Pasci de' Bardi

Luigi Di Benedetto XIII secolo Indice:Poemetti allegorico-didattici del secolo XIII, 1941 – BEIC 1894103.djvu Sonetti Compar, che tutto tempo esser mi soli Intestazione 11 novembre 2021 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Poemetti allegorico-didattici del secolo XIII


[p. 96 modifica]

II

     Compar, che tutto tempo esser mi soli
sí ubbidiente como a tuo maestro,
a fede mando a te, (perché al destro
4mi tengo in faticarti, e so che vuoli
ch’i’ ’l faccia, ché d’amico non ti duoli
possilo tu servir) che a Salvestro
ricordi che d’aver contento ne stro
8cinquanta o cento di que’ suoi magliuoli.

     E saver puoli — mi fann’uopo tosto,
però che al fatto mio il tempo passa,
11onde ti priego che ’n ciò ti fatichi.
Intanto che da mia parte sí dichi,
il centinaio assai varrebbe a Massa,
14per acconciare ed abbellir mi’ mosto.