Apri il menu principale

Chi fu, chi fu che al barbaro Anniballe

Giovanni Battista Ciapetti

C Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Chi fu, chi fu che al barbaro Anniballe Intestazione 26 agosto 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Gio. Battista Ciapetti


[p. 110 modifica]

VII


Chi fu, chi fu, che al barbaro Anniballe:
     Fece obbliar l’antico giuramento,
     E d’aver l’Alpi tra la neve e il vento
     Spezzato e aperto un non creduto calle?
5E chi lui feo, già Trebbia e la sua valle
     Tinta di sangue, e Roma di spavento,
     Al sommo della via correr più lento,
     E alla vittoria rivoltar le spalle?
Non Fabio ad arte pigro, e non fè dome
     10Tante sue forze quel che col valore
     Trasse dalla soggetta Africa il nome.
Vil Donna in Puglia n’ebbe pria l’onore
     Con gli occhi belli e colle bionde chiome:
     Tanto ancor puote insen guerriero Amore!