Apri il menu principale

Certo scesa tra noi Costei non era

Carlo Innocenzo Frugoni

C Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Certo scesa tra noi Costei non era Intestazione 19 ottobre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Carlo Innocenzo Frugoni


[p. 188 modifica]

V1


Certo scesa tra noi Costei non era
     Perchè altro amore le pugnasse il fianco,
     Se non quel che lasciò, qualor d’un bianco
     Pur vel s’avvolgea l’anima altera.
5Mirate, come in sull’età primiera
     Pel sentier di virtù muove il piè franco;
     Non par che al senso dica infermo e stanco:
     Questa è la via che scorge alla mia spera
E sì dicendo, il patrio amato albergo
     10Nè pur degna d’un guardo, e vassen come
     Augel che varca a più securo lido:
E il sordo vento il bel pudico nome,
     Che suona intorno e i sospir folli e il grido
     Sen porta, intanto, e le bionde auree chiome.


Note

  1. Per Monaca.