Casa mia

Giovanni Prati

Olindo Malagodi 1876 Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Casa mia Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Due corse Qualche favilla
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XIII. Da 'Psiche'
[p. 181 modifica]

XVI

CASA MIA

Lo scendere e il salir per le mie scale,
anco sien rudi e molt’ombra le abbui,
piacevo! panni, e non tentar le altrui,
fosser anco di gemma orientale.
Nel mio piccolo asii s’abita in dui,
e terzo è un cagnolin che non fa male.
E ’l pan che mangio non mi sa di sale,
contento al poco, come sempre fui.
Nei mio piccolo asii le nove muse
entran per la finestra, ed io le tegno,
poligamo innocente, al petto chiuse.
Nel mio piccolo asii storno l’orecchio
dai rumor (.Iella turba, e non indegno
forse, con l’inno su le labbra, invecchio.