Campana (Prati)

Giovanni Prati

Olindo Malagodi 1876 Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Campana (Prati) Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Pur si badi Vita e morte
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta XIII. Da 'Psiche'
[p. 197 modifica]

XLIV

CAMPANA

Il bronzo squilla; e tu da l’acque sante
ritorni, o bimbo, a la fiorita cuna.
Il bronzo squilla; e tu la gemma ad una
porgi su Tara, glorioso amante.
Il bronzo squilla; e con l’alato istante
giunge il dolor che la tua casa abbruna.
Il bronzo squilla; e la crudel fortuna
giá sta sopra al colono e al navigante.
Nembi e vulcani van per ogni villa;
dal simposio ridente al cimitero
passan l’ebbre falangi; e il bronzo squilla.
Ah! quand’io senta i tocchi ultimi suoi,
o cari morti, ai cieii novi, io spero,
trasfigurato salirò con voi.