Breve trattato delle cause che possono far abbondare li regni d'oro e d'argento dove non sono miniere/Parte seconda/Conclusione

Conclusione di questa parte

../Capitolo XII ../../Parte terza IncludiIntestazione 16 giugno 2020 25% Da definire

Parte seconda - Capitolo XII Parte terza
[p. 205 modifica]

CONCLUSIONE DI QUESTA SECONDA PARTE

Di quanto si promesse trattare in questa seconda parte si è detto a sufficienza, perché si è provato appieno non esser vero né contingente né possibile l’altezza del cambio possere impedire che non venessero li denari in contanti, che doveano venire in Regno per l’estrazione delle robbe per fuora, e in questo nulla importare il cambio alto o basso; e similmente le ragioni, prove e consequenzie a tal rispetto addotte non esser vere; e che la causa che non siano denari in Regno per l’estrazione predetta sia quella che si è detta nella prima parte, cioè l’entrate e industrie che hanno li forastieri con il ritratto che fanno di mercanzie dal Regno: lo che non ha possuto negare il medesimo De Santis, e ricorre a salvarsi che non ascendeano a quella summa, e dopo, non so come, l’accettò ed esagerò a rispetto dell’entrate sole. Sí che, non vi restando altro che dire a rispetto di quanto si promesse, si passerá nella terza e ultima parte, dove si trattará delli remedi per questo male, e in quella si disputerá d’alcune proposizioni poste e accennate dal medesimo De Santis nel suo I per remedio di far venire denari in Regno.

il fine della seconda parte

[p. 206 modifica]