Differenze tra le versioni di "Io mi credea la debil navicella"

Aggiornamento tl qualità via bot
(Aggiunta template qualità indeterminata)
(Aggiornamento tl qualità via bot)
{{Qualità|avz=indeterminato75%|data=2731 luglio 2010|arg=Da definirePoesie}}{{IncludiIntestazione|sottotitolo=Io mi credea la debil navicella|prec=../Io non so come a questa età condotte|succ=../Prese per vendicar l'onta e l'esiglio}}
<poem>
Io mi credea la debil navicella
Rotta dall'ondedall’onde e stanca di cammino
Ritrar nel porto che scorgea vicino,
Che troppo corse in questa parte e in quella:
Ma da barbaro clima un vento è sorto,
{{R|10}}Che mi sospinge a forza in uno scoglio,
Talché il naviglio ahi fia dall'ondedall’onde assorto!
 
E sì del vento rio cresce l'orgogliol’orgoglio,
Che la tema di morte in fronte io porto,
Ma pur convien ch'ioch’io vada ov'ioov’io non voglio.
 
</poem>
362 077

contributi