Differenze tra le versioni di "Pagina:Canti di Castelvecchio.djvu/129"

Correzione via bot
m (Robot: creating page with text extracted from DjVu)
 
(Correzione via bot)
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 2: Riga 2:
   
 
��Laggiù, nella notte, tra scosse
 
��Laggiù, nella notte, tra scosse
d'un lento sonaglio, uno scalpito
+
d’un lento sonaglio, uno scalpito
 
è fermo. Non anco son rosse
 
è fermo. Non anco son rosse
   
le cime dell' alpi.
+
le cime dell’ alpi.
 
»
 
»
   
Nel cielo d'un languido azzurro,
+
Nel cielo d’un languido azzurro,
 
le stelle si sbiancano appena:
 
le stelle si sbiancano appena:
 
si sente un confuso sussurro
 
si sente un confuso sussurro
Riga 16: Riga 16:
 
Chi parla da tacite soglie?
 
Chi parla da tacite soglie?
 
Nessuno. È la guazza che cade
 
Nessuno. È la guazza che cade
sopr' aride foglie.
+
sopr’ aride foglie.
   
Si parte, eh' è ora, né giorno,
+
Si parte, eh’ è ora, né giorno,
 
sbarrando le vane pupille;
 
sbarrando le vane pupille;
 
si parte tra un murmure intorno
 
si parte tra un murmure intorno
362 077

contributi