Differenze tra le versioni di "Pagina:Guido Carocci I dintorni di Firenze 01.djvu/261"

(greca in alto)
 
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 25%
+
Pagine SAL 75%
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 4: Riga 4:
   
   
{{smaller|'''Itinerario'''. — Via del Romito - Rifredi - Chiasso Macerelli Careggi
+
{{smaller|'''Itinerario'''. — Via del Romito - Rifredi - Chiasso Macerelli - Careggi - Ponte Nuovo - Le Masse - Serpiolle - Cercina - Castiglioni.<br>
 
'''Mezzi di comunicazione.''' — ''Tranvai'' Firenze-Rifredi —
- Ponte Nuovo - Le Masse - Serpioile - Cercina - Castiglioni.<br>
 
 
''Diligenze'' per Careggi.<br>
'''Mezzi di comunicazione.''' — Tranvai Firenze-Rifredi —
 
Diligenze per Careggi.<br>
 
 
'''Uffici di posta e telegrafo'''. — Rifredi - Pratolino.}}
 
'''Uffici di posta e telegrafo'''. — Rifredi - Pratolino.}}
  +
{{rule|4em}}
   
  +
{{FI
 
  +
|file = Guido_Carocci_I_dintorni_di_Firenze_01_(page_393_crop).jpg
j alla porta a Faenza che sorgeva precisamemte
 
  +
| width = 10%
nel luogo dov’è ora il maschio della Fortezza di
 
  +
| float = left
S. Giovanni Battista o da Basso, la via, ottrepassato
 
  +
| margin-top=0
il torrente Mugnone, che seguiva allora la
 
  +
| margin-bottom=0
linea delle mura, traversava la pianura al disotto del Ponte
 
  +
}}
a Rifredi biforcandosi prima di giungere al luogo detto il
 
  +
alla porta a Faenza che sorgeva precisamente nel luogo dov’è ora il maschio della Fortezza di S. Giovanni Battista o da Basso, la via, oltrepassato il torrente Mugnone, che seguiva allora la linea delle mura, traversava la pianura al disotto del Ponte a Rifredi biforcandosi prima di giungere al luogo detto il Romito o il Romituzzo, proseguiva a destra verso S. Marco Vecchio parallela al torrente Mugnone, e in dirittura raggiungeva il borgo di Rifredi. Di fianco a questa seconda diramazione della strada passava un giorno sopra ad un seguito di arcate l'acquedotto romano che alimentava le
Romito o il Romituzzo, proseguiva a destra verso S. Marco
 
  +
fonti di Firenze colle acque raccolte alle falde del Monte Morello fra Castello e Quinto. La località per cagione di questi archi si chiamò in antico ''tra l'Arcora'' o ''Arcovata'', nome che divenne proprio anche del fosso che scende dai colli di Montughi e va a sboccare nel Terzolle sotto al Ponte a Rifredi.
Vecchio parallela al torrente Mugnone, e in dirittura raggiungeva
 
il borgo di Rifredi. Di fianco a questa seconda
 
diramazione della strada passava un giorno sopra ad un
 
seguito di arcate V acquedotto romano che alimentava le
 
fonti di Firenze colle acque raccolte alle falde del Monte
 
Morello fra Castello e Quinto. La località per cagione di
 
questi archi si chiamò in antico tra V Arcora o Arcovata,
 
nome che divenne proprio anche del fosso che scende dai
 
colli di Montughi e va a sboccare nel Terzolle soffocai
 
Ponte a Rifredi.
 
7 213

contributi