Apri il menu principale

Modifiche

sistemo un po'
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
{{RigaIntestazione|226|{{Sc|I BUTTERI DI MACCARESE}}}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
_________________________________________________________
I BUTTERI DI HACCAKKSB
 
Egli stava a cavallo con le gambe tutte stese,
Egli stava a cavallo con le gambe tutte stese, il corpo tirato in dietro; e con una mano pigliava la criniera, quasi avesse potuto tirarla via come una pianta. Il cavallo, forse, non sentiva male; ma allungava il passo. Ed egli allora, quasi avesse voluto gastigarlo, gli dava una spronata; e correva per chilometri e chilometri, a
ìli corpo tirato in dietro; e con una ma|no pi¬
caso, saltando ove c’era l'acquitrino, ripieno di cannucce verdi; e, poi, rasentando, quanto erano lunghe, le staccionate.
gliava la criniera, .quasi avesse potuto tirarla
via come una pianta. 11 cavallo, forse, notn sen¬
tiva male; ma allungava il passo. Eidl egli allora,
quasi avesse voluto gastigarlo, gli dava una s>pro¬
llata ; e correva per chilometri e chilometri, a
caso, saltando ove c’era l’acquitrino, ripieno di
cannucce verdi; e, poi, rasentataci», quanto erano
lunghe, le staccionate.
Pompilia lo aspettava senza sentire nè meino
iti bisogno di farsi un poco alla finestra. Stava
1 058

contributi