Differenze tra le versioni di "Canti orfici/Notturni/La chimera"

Porto il SAL a SAL 100%
m (Bot: aggiustamento parametri)
(Porto il SAL a SAL 100%)
 
<section begin="succ"/>../Giardino autunnale (Firenze)<section end="succ"/>
<section begin="nome template"/>IncludiIntestazione<section end="nome template"/>
<section begin="data"/>319 agostosettembre 20092017<section end="data"/>
<section begin="avz"/>75100%<section end="avz"/>
<section begin="arg"/>Poesie<section end="arg"/>
</div></onlyinclude><!-- a qui -->{{Qualità|avz=75100%|data=319 agostosettembre 20092017|arg=Poesie}}{{IncludiIntestazione|sottotitolo=[[../|Notturni]]<br/>La chimera|prec=../|succ=../Giardino autunnale (Firenze)}}
 
<poem>
 
Non so se tra rocceroccie il tuo pallido
Viso m’apparvem'apparve, o sorriso
Di lontananze ignote
Fosti, la china eburnea
Fronte fulgente o giovine
Suora de la {{w|Gioconda|Gioconda}}:
O delle primavere
Spente, per i tuoi mitici pallori
Sorriso di un volto notturno:
Guardo le bianche rocce le mute fonti dei venti
E l’immobilitàl'immobilità dei firmamenti
E i gonfii rivi che vanno piangenti
E l’ombrel'ombre del lavoro umano curve là sui poggi algenti
E ancora per teneri cieli lontane chiare ombre correnti
E ancora ti chiamo ti chiamo Chimera.
489

contributi