Apri il menu principale

Se in me reo di più colpe il giusto Dio

Giuseppe Paolucci

S Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Se in me reo di più colpe il giusto Dio Intestazione 20 ottobre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Giuseppe Paolucci


[p. 320 modifica]

II


Se in me reo di più colpe il giusto Dio
     Grave talor l’irata man distese,
     Pietà gridai pentito, e quindi apprese
     L’alma a por freno, e norma al suo desio.
5E pur s’ella poi vide al pianto mio
     Placarsi il Ciel, l’antico uso riprese,
     Ond’io tornando a rinnovar l’offese,
     E la pena, e ’l perdon posi in obblìo
Ma se seguir ricuso o pigro, o stanco
     10L’intrapreso miglior corso primiero,
     Senza la sferza, e i duri sproni al fianco;
Signor, raddoppia i colpi pur, ch’io spero
     Di compir, così punto, ardito e franco
     Quel che mi resta ancor breve sentiero