Apri il menu principale

Rime (Dino Frescobaldi)/Questa altissima stella, che si vede

Questa altissima stella, che si vede

../Giovane, che così leggiadramente ../Per tanto pianger quanto li occhi fanno IncludiIntestazione 18 giugno 2015 75% poesie

Dino Frescobaldi - Rime (XIII secolo)
Questa altissima stella, che si vede
Giovane, che così leggiadramente Per tanto pianger quanto li occhi fanno


 
     Questa altissima stella, che si vede
col su’ bel lume, ma’ non m’abbandona:
costei mi die’ chi del su’ ciel mi dona
quanto di grazia ’l mi’ ’ntelletto chiede.
5E ’l novo dardo che ’n questa man siede
porta dolcezza a chi di me ragiona:
in altra guis’Amor sa che persona
non fedí mai né fedirà né fiede.
     Per ché merzé aver cosí mi piace
10con questa nuova leggiadria ch’i’ porto,
dove mai crudeltà neuna giace.
Entro ’n quel punto’ogni vizio fu morto
ch’io tolsi lume di cotanta pace,
ed amor sa, chéd io ’l ne feci accorto.