Apri il menu principale

Rime (Cavalcanti)/Le Rime di Guido Cavalcanti/Le rime anteriori al 1290/L'Orlandi a Guido II

Guido Orlandi

L'Orlandi a Guido ../Di vil matera mi conven parlare ../../Le rime di epoca incerta IncludiIntestazione 8 maggio 2019 100% Da definire

Le Rime di Guido Cavalcanti - Di vil matera mi conven parlare Le Rime di Guido Cavalcanti - Le rime di epoca incerta
[p. 133 modifica]

risposta dell’Orlandi a Guido.


Amico, i’ saccio ben che sa’ limare
     con punta lata maglia di coretto,
     di palo in frasca come uccel volare,
     con grande ingegno gir per loco stretto,

e largamente prendere e donare,
     salvar lo guadagnato (ciò m’è detto)
     accoglier gente, terra guadagnare:
     in te non trovo mai ch’uno difetto,

che vai dicendo in tra la savia gente,
     faresti Amore piangere in tuo stato.
     Non credo: poi non vede: quest’è piano.

E ben di’ ’l ver che non si porta in mano:
     anzi per passïon punge la mente
     dell’omo ch’ama e non si trova amato.

Io per lung’uso disusai lo primo
     amor carnale: non tangio nel limo.

[p. 134 modifica] [p. 135 modifica]

LE RIME DI EPOCA INCERTA




[p. 136 modifica]