Apri il menu principale

Rime (Cavalcanti)/Le Rime di Guido Cavalcanti/Le rime anteriori al 1290/Io vidi donne co' la donna mia

Io vidi donne co' la donna mia

../Li miei folli occhi che prima guardaro ../Io non pensava che lo cor già mai IncludiIntestazione 8 maggio 2019 100% Da definire

Guido Cavalcanti - Rime (XIII secolo)
Io vidi donne co' la donna mia
Le Rime di Guido Cavalcanti - Li miei folli occhi che prima guardaro Le Rime di Guido Cavalcanti - Io non pensava che lo cor già mai
[p. 114 modifica]

per Giovanna.


Io vidi donne co’ la donna mia:
     non che neuna mi sembrasse donna,
     3ma sol che somigliavan la sua ombria.

Già no le lodo, se non perch’è ’l vero,
     e non biasimo lei se m’intendete;
     6ma ragionando movesi un pensero
     a dir: — tosto, miei spiriti, morrete. —
     Crude’, veggendo se me non piangete!
     9Chè, stando nel penser, li occhi fan via
     a lagrime del cor, che no la oblia.

Solo Ca originale; avvicino la sua ortografia a quella del Vaticano 3793 e dei più autorevoli testimoni dell’antica grafia.