Apri il menu principale

Rime (Cavalcanti)/Le Rime di Guido Cavalcanti/Le rime anteriori al 1290/Beltà di donna di piagente core

Beltà di donna di piagente core

../Chi è questa che ven ch' ogn'om la mira ../Fresca rosa novella IncludiIntestazione 8 maggio 2019 100% Da definire

Guido Cavalcanti - Rime (XIII secolo)
Beltà di donna di piagente core
Le Rime di Guido Cavalcanti - Chi è questa che ven ch' ogn'om la mira Le Rime di Guido Cavalcanti - Fresca rosa novella
[p. 109 modifica]

a Giovanna.


Beltà di donna di piagente core,
     e cavalieri armati che sian genti,
     cantar d’augelli, e ragionar d’amore,
     4adorni legni in mar forte correnti,

aire sereno quand’appar l’albore,
     e bianca neve scender senza venti,
     rivera d’acqua, e prato d’ogni fiore,
     8oro, argento, azzurro in ornamenti,

passa la gran beltate e la piagenza
     de la mia donna e ’l suo gentil coraggio
     11sì, che rassembra vile a chi ciò sguarda.

E tanto è più d’ogn’altra canoscenza
     quanto lo cielo de la terra è maggio.
     14A simil di natura ben non tarda.

Li antichissimo è puro contro tutti gli altri. Gli si avvicina soltanto e quasi totalmente Ms; il che ci conferma nella fiducia mostrata a questo codice per le altre rime. Non si comprende come il prof. Ercole, pur ritenendo la lezione di Li, non l’abbia data in tutta la sua purezza, inquinandola con lezioni secondarie di altri codici.