Questa sì cara al Ciel nobil donzella

Antonio Maria Tommasi

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Questa sì cara al Ciel nobil donzella Intestazione 24 dicembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT



[p. 402 modifica]

IV1


Questa sì cara al Ciel nobil donzella,
     Che tesori e piacer, gloria e grandezza
     Con magnanimo piè calca e disprezza,
     E d’amor frange altera arco e quadrella:
5Donne, non men che voi sentìa rubella
     A virtude in suo cuor nascer vaghezza;
     Che in alto stato al viver molle avvezza
     Fu da’ primi anni, ed è pur donna anch’ella
Ma non soffrì, che in vili aspre catene
     10Gemesse l’Alma, e generose e liete
     Alzò le brame all’immortal suo Bene.
Or voi, che tristo il guardo a lei volgete,
     Per lei di sciocca e ria pietà ripiene,
     Deh sovra voi del vostro mal piangete!


Note

  1. Per monaca.