Apri il menu principale

Pur a pensar mi par gran meraviglia

Guido Guinizzelli

XIII secolo P sonetti duecento Pur a pensar mi par gran meraviglia Intestazione 18 settembre 2008 75% sonetti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

 
Pur a pensar mi par gran meraviglia
come l'umana gent'è sì smarrita
che largamente questo mondo piglia
com' regnasse così senza finita,

5e 'n adagiarsi ciascun s'assottiglia
come non fusse mai più altra vita:
e poi vène la morte e lo scompiglia,
e tutta sua 'ntenzion li vèn fallita;

e sempre vede l'un l'altro morire
10e vede ch'ogni cosa muta stato,
e non si sa 'l meschin om rifrenire;

e però credo solo che 'l peccato
accieca l'omo e sì lo fa finire,
e vive come pecora nel prato.