Poesie (Campanella, 1915)/Poesie postume/IV. Rime amorose/4. Sonetto alla signora Giulia

4. Sonetto alla signora Giulia

../3. A Dianora suora francescana ../5. Madrigale alla signora Giulia IncludiIntestazione 11 luglio 2020 75% Da definire

4. Sonetto alla signora Giulia
Poesie postume - 3. A Dianora suora francescana Poesie postume - 5. Madrigale alla signora Giulia

[p. 237 modifica]

4

Sonetto alla signora Giulia

Gioia, idea, vita, luce, idolo, amore,
mia propria essenza, in cui mi trasformai,
sei, Giulia mia; sì ben altro non mai
porto in bocca, nell’animo e nel core.
Né sol di me lo spirital valore
in te han converso i tuoi benigni rai,
ma la carne anche e l'ossa, ond’io restai
gioco, iride, umbra, luna, imago, ardore.
Vivo io, non io, ma tu vivi in me stesso tu
ti chiami Gentil, io del Gentile,
cioè dell’esser tuo titolo e segno.
Deh! m’avess’anche il mio fato concesso
ch’in te foss’anco il mio restante umile
transumanato dall’eterno Ingegno.