Apri il menu principale

Più volte il piè rivolgo in altra terra

Elisabetta Girolami Ambra

O Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 25 giugno 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Lisabetta Girolami Ambra


[p. 49 modifica]

II


Più volte il piè rivolgo in altra terra.
     Lungi da gli occhi che mi negan pace:
     Ma quella pur mi chiama all’aspra guerra,
     Che nutre i miei martir cura mordace.
5Men fuggo in folte selve, ove si serra
     Ombra che rasserena, orror che piace:
     E tosto veggio quanto il pensier erra,
     Se nel silenzio più l’alma si sface.
Torno nelle cittadi: ivi mi fiede

[p. 50 modifica]

     10Crudo affanno vie più: poichè permesso
     Non m’è sfogarlo, o ’l narro a chi nol crede.
Ahi che loco non v’è dove concesso
     Mi sia ristoro: ovunque porto il piede,
     Porto (misero me!) sempre me stesso.