Apri il menu principale
XXVIII

RIME


AD AGLAURO CIDONIA.1





GIO. BATTISTA RECANATI.


 
Quando ad Amor od a Fortuna piacque
     (Chè l’uno e l’altra al nostro ben congiura)
     Voi dell’Adria condur, sulle bell’acque,
     Ove l’Arte potè vincer Natura.
La superba al mirar grande struttura,
     In cui l’asilo a tutta Italia nacque,
     E la raminga, e altrove mal sicura
     Latina libertade in sen le giacque:
Se stupiste nol so, so ben che pieno
     Di gioia allor fissando in voi le ciglia
     Il Genio d’Adria vi raccolse in seno.
E da insolita indotto maraviglia
     Delle vostre virtudi al gran baleno
     Invidiò a Roma una sì illustre figlia.


  1. Per la di lei venuta a Venezia.