Apri il menu principale

Pagina:Vita di Jacopo Durandi.djvu/45


(44)

i limiti francesi nell’Illirico, e Pannonia, e Bulgaria, di Jacopo Durandi; letta nell’accademia imperiale di Torino, in maggio 1811, in-4.°, pag. 34.

Con questo anno undecimo del corrente secolo, essendo il cavaliere Durandi in età d’anni 74 privo quasi del prezioso senso della vista da lui in notturni studj incautamente consunta, a cui l’optica non potè rimediarvi coll’artifiziosa sua invenzione, cessò egli di scrivere, e di pubblicare altre dissertazioni che l’Accademia nostra avrebbe con piacere inteso a leggere ed avrebbe fatte pubblicare ne’ suoi volumi, siccome fece delle sette sovraccennate dissertazioni.

Grave danno per la letteratura, che l’illustre Autore, vedendosi quasi cieco, e da un’ostinata durezza d’orecchio sorpreso, abbia per melanconia consegnato alle fiamme varj M.SS. in materia diplomatica, feudale, e risguardanti i tempi di mezzo della Lombardia, al cui regno, siccome già ap-