Pagina:Tragedie di Sofocle (Romagnoli) III.djvu/72


Tragedie di Sofocle (Romagnoli) III-0072.png


Entrano Oreste e Pilade. Li seguono due servi,
recando un’urna funeraria.

oreste
È vero, o donne, ciò che udimmo, e guida
dove vogliam la via ch’ora battiamo?
corifea
La tua brama qual’è? Perché m’interroghi?
oreste
Da un pezzo chieggo dove abita Egisto.
corifea
Ci sei: chi t’informò, scevro è da biasimo.
oreste
A quei di casa, chi di voi potrebbe
significare il desïato arrivo
di me, dei miei compagni?