Pagina:Tragedie di Euripide (Romagnoli) V.djvu/75

72 EURIPIDE

ORESTE
Lo so certo.
ELETTRA
Uomo adesso esser tu devi.
Oreste parte col vecchio.
Amiche, adesso voi di quest’agone
segnalatemi i gridi, lo veglierò,
stringendo nella man pronta la spada.
Mai non sarà che dai nemici vinta
ai loro oltraggi il corpo mio conceda.

Rientra in casa.

Tragedie di Euripide (Romagnoli) V-0075.png