Pagina:Tragedie di Euripide (Romagnoli) V.djvu/67

64 EURIPIDE

ORESTE
E allora, tu dammi un consiglio, o vecchio.
VECCHIO
M’è venuta un’idea. Prestami orecchio.
ORESTE
Possa tu parlar bene, io bene intenderti.
VECCHIO
Veduto ho, mentre io qui venivo, Egisto.
ORESTE
Intendo bene che vuoi dire. E dove?
VECCHIO
Nei campi, dove quei cavalli pascono.
ORESTE
A far che? Disperavo, e adesso spero.
VECCHIO
Offerte appresta, parvemi, alle Ninfe.