Pagina:Tragedie di Euripide (Romagnoli) II.djvu/261

258 EURIPIDE

e Demètra, di tutti
regina amata, madre alma di frutti.
Chiamale, ché a difesa
di questa terra impugnino le fiaccole:
è per i Numi agevole ogni impresa.

Tragedie di Euripide (Romagnoli) II-0261.png