Apri il menu principale

Pagina:Tozzi - Giovani, Treves, 1920.djvu/164


il morto in forno 157


miva. Per di più, era anche buio che non ci si vedeva a due metri di distanza.

Egli s’arrampicò alla bocca del forno e si distese. Sentì un certo calore troppo vivo e soffocante; ma non ebbe la forza di muoversi nè gli venne in mente di gridare. Aveva sempre più sete.

La mattina dopo, lo trovarono morto, quasi cotto; perchè la sera avevano fatto il pane e il forno era restato caldo.