Pagina:The Oxford book of Italian verse.djvu/70

GUIDO GUINIZELLI

19 Canzone

c. 1240-†1276

AL cor gentil ripara sempre amore
Com’ a la selva augello in la verdura,
     Nè fe’ amore avanti gentil core
     Nè gentil core avanti amor natura;
     Ch’adesso che fu il sole
     Sì tosto lo splendore fu lucente,
     Nè fu davanti il sole;
     E prende amore in gentilezza loco
     Così proprïamente
     Como clarore in clarità di foco.
Foco d’amore in gentil cor s’apprende,
     Como vertute in pietra prezïosa;
     Chè da la stella valor non discende
     Avanti ’l sol la faccia gentil cosa.
     Poi che n’ha tratto fore
     Per sua forza lo sol ciò che lì è vile,
     La stella li dà valore:
     Così al cor, ch’è fatto da natura
     Schietto, puro, gentile,
     Donna, a guisa di stella, lo inamora.
Amor per tal ragion sta in cor gentile
     Per qual lo foco in cima del doppiero
     Splende a lo suo diletto, chiar, sottile:
     Non li staría altrimenti, tant’è fero.
     Però prava natura
     Rincontra amor como fa l’aigua il foco,
     Caldo per la freddura.

70