Pagina:Storia delle arti del disegno II.djvu/58

52 Meccanismo della Scultura


Storia delle arti del disegno fregio 2.png

C a p o   I I I.


Della pittura presso i Greci — Antiche pitture scoperte - Disegni d’alcune - Pitture originali... di Roma... d’Ercolano... di cui descrivonsi quattro de’ più bei pezzi... e due altri disepolti a Pompeja — Autori di tali pitture.

[Della pittura presso i Greci] Avendo sì lungamente trattato della scultura, ragion vuole che non omettiamo di parlare dell’arte di dipingere presso gli antichi; e possiam ora farlo con fondamento, recandoci, oltre le notizie tramandatecene dagli storici, molte centinaja d’antichi quadri scoperti in Ercolano, e nelle altre città sepolte sotto le ceneri del Vesuvio. Ancorchè le pitture rimateci non siano che mediocri, da esse nondimeno possiamo in qualche modo inferire qual merito avessero le più pregevoli, e dobbiamo risguardarle come fortunati avanzi d’un lagrimevole naufragio.

[Antiche pitture scoperte.] §. 1. Prima d’esaminare il meccanismo e l’indole dell’antica maniera di dipingere darò in questo Capo uno storico ragguaglio delle antiche pitture pervenuteci, l’età rintracciandone e gli autori.

§. 2. In Roma molte antiche pitture si sono scoperte, ma parecchie, o per l’incuria de’ maggiori o per la sola azione dell’aria, sono state guastate e distrutte, com’è pur avvenuto d’alcune scopertesi in mia presenza: l’aria, che giugne a penetrare nelle Camere a volta rimaste per molti secoli ingombre dalla terra o chiuse, non solo altera i colori delle pitture che ivi sono, ma la stessa intonacatura del muro corrode e guasta.


§. 3. Ta-