Apri il menu principale

Pagina:Steno - La Veste d'Amianto.djvu/26


— 20 —


E nessuno udì la promessa ch’egli le susurrò chino sul suo viso cereo, colle labbra premute sulle labbra gelide di lei:

— Per la tua vita che tu m’hai dato, tutta la mia, o cara, oggi, domani, sempre!

E il fragile corpo immoto parve trasalire di gaudio.