Pagina:Sotto il velame.djvu/451


II lettore che mi ha seguito, domandera: " L’altro viaggio e il cammino di Dio o della vita contemplativa, e il corto andare del bel monte e quello del mondo e della vita attiva. Bene. La vita attiva consiste. nell’esercizio delle quattro virtu cardinali; ed e iinpedita da tre disposizioni cattive, equivalent! a incontinenza, di concupiscibile e d’irascibile, a violenza o bestialita, a frode; raffigurate nella lonza, nel leone, nella lupa. Bene. La lupa che assomma quelle disposizioni e in cui spariscono le altre due bestie, toglie a Dante il corto andare del monte. Per l’altro viaggio, Dante scende e poi sale; scende sino a trovare colui che assomma nelle sue tre faccie le tre male disposizioni, scende in basso loco, scende ove il sol tace, scende ov’egli rimane gelato e fioco. Esercita scendendo quelle quattro virtu; aiutato, sia pure, da sette spiriti, che alle quattro virtu pagane cristianamente equivalgono. E sale. Sale sulla cima d’un bel monte. Ivi e Beatrice, e, si intuisce, Pinnocenza e la felicita. Salendo, purga le caligini, le schiume, le macchie di quelle medesime tre disposizioni, con quelle medesime quattro virtu, aiutato,