Apri il menu principale

Pagina:Salgari - La stella dell'Araucania.djvu/5


Il carcame d'una balena 5

antico, grigiastri nel mezzo e rossastri in alto, trovandosi qui l’huano blanco ossia il guano depositato di recente.

Essi sono composti non solamente di sterco d’uccelli, bensì anche da uova e da rimasugli di pesci, essendo gli uccelli da guano dei formidabili pescatori, come sono pure dei formidabili mangiatori. E sono talmente ricchi di fosfati di calce e di ammoniaca, da triplicare le produzioni delle piantagioni delle Antille, del Perù, della Bolivia e di tutte le regioni del mondo.

Sebbene scoperte di recente, le huaneras di porto Stokes avevano già subito un taglio enorme nei loro strati; già una ventina di navi, destinate per l’Australia e pei porti dell’Africa del Sud avevano esportato migliaia e migliaia di tonnellate di quel prezioso intruglio, eppure le miniere erano ancora tanto ricche da poterne caricare tre volte tante.

Come però abbiamo detto, la cattiva stagione era sopraggiunta, colle sue tempeste e coi suoi uragani di neve; quindi i minatori che già da parecchi giorni soffrivano assai sotto le loro misere capanne improvvisate lungo la spiaggia, lavoravano alacremente per completare il carico dell’ultima nave.

Erano un centinaio d’uomini, raccolti in tutti i porti del Chili e del Perù; per la maggior parte choles, razza robusta derivata dall’incrocio del sangue spagnuolo coll’indiano, di statura piuttosto bassa, colla carnagione bruna e giallastra, coi capelli neri e lisci, la barba rada e gli occhi piccoli e vivissimi che hanno dei lampi selvaggi.

Sono però tipi briganteschi e poco attraenti, coi lineamenti disfatti dalle dure fatiche di quelle fetide miniere, colla pelle rôsa dai sali ammoniacali e le palpebre cinte dì pustole, tutti cenciosi e coperti di polvere che i loro ampiì cappelli di paglia di Guavyaquil ed i loro sombreri di panno dalle tese gigantesche, non riescono a riparare.