Pagina:Rusconi - Teatro completo di Shakspeare, 1858, I-II.djvu/82


macbeth — atto quarto 71

Ecate. Oh a maraviglia! vi lodo della vostra opera e ognuna di voi avrà parte ai profitti. Danzate ora e cantate intorno alla caldaia, per affascinarvi gl’ingredienti che il fuoco vi stempera. (le Streghe eseguiscono il comando d’Ecate, cantando ciò che segue)

Streghe. Spiriti neri e bianchi, spiriti azzurri e grigi, fondete, fondete, fondete, voi che mescolar sapete.

3a Strega. Al prurito che mi sento sulle dita, giurerei che s’appressa un profano: schiudete le porte a chiunque verrà.

(entra Macbeth)

Macbeth. Ebbene, nere e misteriose Streghe, che vi piacete nell’ombre dei sepolcri e della notte, che state facendo?

Tutte. Un’opera senza nome.

Macbeth. Io vi scongiuro per quell’arte che professate, di rispondermi; e sia qual si voglia il mezzo per cui potrete arrivare a conoscere i segreti del mio destino: doveste, a ciò fare, sprigionare tutti i nembi, e avventarli in guerra contro i più augusti templi; dovessero le onde spumanti, commosse fin dall’abisso, inghiottire ogni nave che ad esse s’affida; dovessero gli uragani disperdere sulla superficie della terra tutte le spiche delle messi, e sradicare ogni albero delle selve; dovessero i castelli, i palagi, le città e le piramidi crollare fin dalle basi; dovesse il tesoro dei germi di natura andar confuso, e far ritornare la natura al primo caos; sia tutto ciò; ma rispondete alle mie domande.

1a Strega. Parla.

2a Strega. Chiedi.

3a Strega. Risponderemo.

1a Strega. Dinne se meglio ami intendere la risposta per bocca nostra, o per quella dei nostri sovrani.

Macbeth. Evocateli, ne son lieto; mi fia grato il rimirarli.

1a Strega. Spandiamo il sangue d’una troia che divorò nascenti i piccoli suoi figli, e misto col grasso spremuto dalle carni d’un assassino che impostemì sul giubbetto, gettiamolo nella fiamma.

(la caverna si fa del tutto oscura; è solo al chiarore dei lampi che continuano a discernersi gli oggetti).

Tutte. Avanti, avanti, spiriti dall’alte e ime regioni; apparite, apparite, e riempite con amore i vostri ufficii.                                    (scroscia una saetta, e s’alza da terra una testa armata d’elmo)

Macbeth. Ignoto spirito, dimmi...

1a Strega. Ei conosce i tuoi pensieri; odilo, e ristatti dalle dimande.

(La Visione con voce di tuono) Macbeth! Macbeth! Macbeth! guardati da Macduff! guardati dal Thane di Fife. — Congedami, ne dissi assai.                                   (ricade in terra)