Pagina:Rusconi - Teatro completo di Shakspeare, 1858, I-II.djvu/575


INTERLOCUTORI.



CIMBELINO, Re di Brettagna1.
CLOTEN, figlio di primo letto della Regina.
LEONATO POSTUMO, gentiluomo, sposo d’Imogene.
BELARIO, nobile esiliato, incognito, sotto nome di Morgan.

GUIDERIO
ARVIRAGO

Figli di Cimbelino, sotto i nomi di Polidoro e di Cawdal, supposti figli di Belario.

FILARIO, amico di Postumo
JACHIMO, amico di Filario

Italiani.

Un Gentiluomo francese, amico di Filario.
CAJO LUCIO, Generale delle armi romane.

Un Capitano romano.
Due Capitani inglesi.
PISANIO, domestico di Postumo.
CORNELIO, medico.
Due Gentiluomini.
Due Carcerieri.
La Regina, moglie di Cimbelino.
IMOGENE, figlia di primo letto di Cimbelino.
ELENA, donzella d’Imogene.
Lòrdi, Lady, Senatori romani, Apparizioni; un Augure, un Gentiluomo d’Olanda, uno di Spagna; Musici, Uffiziali, Capitani, Soldati, Messaggieri, ed altre persone.







La scena è ora in Brettagna, ora in Italia.

  1. Il soggetto di questo dramma è preso da una novella del Boccaccio (Gior. ii, Nov. ix) e da un’antica cronaca di Holinshed. Secondo quest’ultimo scrittore, il protagonista avrebbe regnato ai tempi di Cesare Augusto.