Pagina:Rusconi - Teatro completo di Shakspeare, 1858, I-II.djvu/487


INTERLOCUTORI.



CAIO MARZIO CORIOLANO, Nobile Romano1.

TITO LARZIO
COMINIO

Generali contro i Volsci.

MENENIO AGRIPPA, amico di Coriolano.

SICINIO VELUTO
GIUNIO BRUTO

Tribuni del popolo.

Il giovine MARZIO, figlio di
  Coriolano.
Un Araldo Romano.
TULLO AUFIDIO, Generale
  dei Volsci.
Il Luogotenente d’Aufidio.
Cospiratori vincolati con Aufidio.

Un Cittadino di Anzio.
Due Guardie Volsce.
VOLUNNIA, madre di Coriolano.
VIRGILIA, moglie di Coriolano.
VALERIA, amica di Virgilia.
Una Matrona del seguito di
Virgilia.
Senatori Romani e Volsci,
Patrizi, Edili, Littori, Soldati,
Cittadini, Messaggieri,
Famigli d’Aufidio, ecc.,
ecc.







La scena è ora in Roma, ora nel territorio dei Volsci e degli Anziati.

  1. Il poeta si è conformato, nello scrivere questo dramma, alla Vita di Coriolano, lasciataci da Plutarco.