Apri il menu principale

Pagina:Rivista italiana di numismatica 1896.djvu/84


frinco e messerano 77

È una perfetta imitazione del quattrino di Venezia del doge Marino Grimani (1595-1605) che appare uscita dalla zecca di Messerano, sia per il nome del santo che si legge sul diritto, come per il motto del rovescio, usato frequentemente sulle monete dei Ferrero-Fieschi.

Quantunque anonima, credo che questa moneta si possa assegnare a Francesco Filiberto Ferrero Fieschi (1576-1629) del quale il Promis, citando un sommario di delitti1, dice che nel 1596 circa, fa ceva fabbricare quattrini e zecchini ad imitazione di Venezia; e parmi che in quel sommario si accenni a questa moneta, e non già ai noti sesini di stampo veneto, come sembra ritenesse il Promis, benchè egli asserisca che in Piemonte venissero essi pure chiamati quattrini.


Giorgio Ciani moneta di Messerano 2 Rivista italiana di numismatica 1896 (page 84 crop).jpg


5. — D/ — * FACTVS • MAIOR • VEHITVR. Leone di S. Marco col libro degli Evangeli, passante a sinistra.
    R/ — DILIGITE I . . . . M. La giustizia coronata, seduta fra due leoni, nella destra la spada alzata, nella sinistra la bilancia. Sotto: Stella.

Rame. Peso Gram. 1,16.         


Questa monetina, che in origine dovea essere stata coperta d’un lieve strato d’argento, è una imitazione della gazzetta anonima da soldi due, battuta a Venezia, a quanto pare nel 1570, che ritengo latta coniare dallo stesso Francesco Filiberto a Mes-

  1. L. c., pag. 56.